Formazione lavoro ed Europa

Progetto

FARE IMPRESA: OPERAZIONE POSSIBILE, si svolgerà dal 11 al 16 ottobre, nell’intero arco della settimana.

Il progetto si propone, attraverso gli strumenti dell’educazione non formale, di dare ad un gruppo di 40 giovani un primo contributo per la realizzazione delle loro idee che, attraverso la creatività, permetta loro di fare impresa e sia strumento di crescita coniugando l’innovazione con le opportunità che la Comunità europea può oggi fornire. La simulazione d’impresa, unendo workshop, giochi e dibattiti sul tema della creazione di un azienda metterà i partecipanti nella condizione di conoscere meglio il proprio valore. Le attività di “team building” e “business game” costituiscono un terreno del tutto privilegiato per mettersi alla prova, testare le competenze maturate in epoca prelavorativa e rendersi conto della necessità continua di apprendere. Col nostro progetto si intende realizzare alcuni degli obiettivi che il programma di lavoro “Istruzione e Formazione 2010”, nel contesto della Strategia di Lisbona, si propone: migliorare la qualità e l'efficacia dell'istruzione e della formazione; incoraggiare la creatività e l'innovazione, compresa l'imprenditorialità, a tutti i livelli dell'istruzione e della formazione.

La potenzialità del progetto“Fare impresa: missione possibile”, risiede nel fatto che stimola chi vi è coinvolto a sperimentare ciò che dovrà affrontare nella realtà imprenditoriale: costruirsi un'immagine completa ed accurata dell'attività che svolgerà in futuro, di ciò che richiederà, di ciò che potrà offrire, di quali sono le proprie potenzialità, i propri limiti e i propri vincoli. I ragazzi non saranno semplici fruitori passivi del progetto ma saranno protagonisti attivi dello stesso poiché le idee saranno confrontate a quelle degli altri partecipanti e valutate da essi stessi. Durante lo svolgimento del progetto i ragazzi, giorno per giorno, si autovaluteranno e si confronteranno sulle tematiche affrontate. I giovani saranno protagonisti di un vero e proprio business game che li aiuterà a sviluppare e a rendere realizzabili le loro idee. Ciascun partecipante si confronterà con casistiche reali e partendo da aspetti e problemi quotidiani arriverà a formulare delle soluzioni creative e pratiche; inoltre interagirà con un partner aziendale disponibile ed aggiornato, che consentirà un apprendimento mirato e maggiormente funzionale alla vita imprenditoriale. Il “team building” e “l’apprendimento non formale” saranno le chiavi per la crescita dei giovani in modo che essi possano sviluppare e mostrare al massimo le proprie competenze e il proprio spirito di gruppo. Sarà un laboratorio d'apprendimento in cui verranno riprodotti, realisticamente, spaccati di vita relazionale, sociale ed emotiva tipica del contesto aziendale . I ragazzi avranno la possibilità di sperimentare le dinamiche che si determinano in gruppi di lavoro sottoposti a pressioni, valutazioni, tensioni e rifletteranno sul condizionamento che tali variabili possono avere sui propri comportamenti e come possono incidere sulla prestazione finale e sul clima interno al gruppo. Una volta terminato il periodo di simulazione, i partecipanti non solo possiederanno una concezione globale dell'azienda, ma avranno anche effettuato un'esperienza simile a quella lavorativa. In pratica, la valenza maggiore di questa iniziativa formativa risiede nel fatto che agisce proprio sulla "mentalità e spirito aziendale".